Categorie
Territorio

Porte aperte nei frantoi siciliani

Dal 12 al 14 tre giorni per percorso ‘dall’oliva alla tavola’. L’obiettivo e’ incrementare il consumo di olio extra vergine di oliva, accrescere il reddito delle imprese olivicole e olearie, stimolare il miglior uso dello spazio rurale, diffondere la conoscenza dell’olio extra vergine di oliva, promuove il valore nutrizionale e scoprire il valore culturale dell’olivo nella civilta’ mediterranea.

Per sostenere la crescita dell’impresa olivicola e olearia siciliana, la regione Sicilia promuove la selezione per la partecipazione all’edizione 2010 di ‘Frantoi in festa’, evento dedicato alla valorizzazione dell’olio extra vergine di oliva siciliano, che per tre giornate apre i frantoi alle famiglie, alle scuole e al consumatore, per proporre, ‘i percorsi dell’olio, dall’oliva alla tavola’.
La manifestazione si svolgera’ dal 12 al 14 novembre e prevede “degustazioni guidate, illustrazione delle fasi di lavorazione, distribuzione di materiale informativo e gadget, proposte gastronomiche in cui l’extra vergine di oliva siciliano sara’ protagonista”. L’obiettivo, dicono gli organizzatori, e’ “incrementare il consumo di olio extra vergine di oliva, accrescere il reddito delle imprese olivicole e olearie, stimolare il miglior uso dello spazio rurale, puntando sul ruolo multifunzionale dell’olivo e dell’olivicoltura, diffondere la conoscenza dell’olio extra vergine di oliva, promuove il valore nutrizionale al fine di stimolare o soddisfare la domanda di salubrita’ e di sicurezza alimentare, scoprire il valore culturale dell’olivo nella civilta’ mediterranea, educare le nuove generazioni al consumo di alimenti tradizionali dell’agricoltura siciliana secondo metodi ecocompatibili e a basso consumo energetico, orientare la gastronomia all’uso di olio extra vergine di oliva”.

 

Condividi con