Categorie
Toscana

La ribollita Toscana

La ricetta della ribollita si trova in più versioni, infatti è uno di quei piatti “poveri” che venivano preparati “con quello che c’era” (se c’era), spesso vengono messe le bietole, ma secondo me è meglio senza. Io ho usato la ricetta, per me più buona in assoluto, che è quella di  mia mamma. In passato veniva fatto con le verdure che avevano a disposizione al momento . 

 

Le dosi possono essere variabili, con quelle che ho segnato io ne viene in abbondanza, aumentando il pane anche per una decina di persone. La parte di brodo che avanza si può surgelare tranquillamente.

Ecco la ricetta della mamma
Ingredienti:

    1 kg di fagioli i migliori sono i cannellini (freschi o secchi non cambia)
    2 porri
    2 pomodori rossi freschi
    2 mazzi di cavolo nero
    1 mazzetto di bietola
    5 gambi di sedano
    10 carote
    4 patate di media grandezza
    10 zucchine
    ½ kg di fagiolini
    Pane toscano raffermo

Cuocere un kg di fagioli precedentemente lasciati a bagno per circa 8 ore. In un tegame a parte soffriggere in un po’ di olio 2 porri a fettine sottili. Appena rosolati metterci i pomodori freschi schiacciati ed il cavolo nero privato delle parti più dure. Appena cotto il cavolo unire tutta la rimanente verdura a pezzetti.
Bollire per almeno 3 ore. Passare i fagioli lasciandone una parte interi. Far bollire tutto insieme unendo anche il pane a fettine sottili.
A piacere aggiungere pepe o  peperoncino. Servire con olio crudo rigorosamente toscano.

 

 

Condividi con