Categorie
I piatti di un tempo

Asparagi allo zafferano (sec XIV)

de li sparaci

 Togli li sparaci e falli bollire

da “Il Libro della Cucina” di Francesco Zambrini (1863) 


Togli li sparaci e falli bollire, quando sieno bulliti, ponili a cocere con olio, cipolle, sale, zaffarano, e spezie trite o senza.

 1kg di asparagi 2 cucchiai di olio di oliva 2 cipolle fresche tritate 1 pizzico di noce moscata grattugiata un pizzico di zafferano sale Pulire gli asparagi eliminando la parte finale dura e fibrosa, lavare e cuocere..meglio se a vapore, devono rimanere un po’ croccanti senza piegarsi. Scaldare l’olio in una padella, rosolarvi le cipolle fini senza colorirle, aggiungere gli asparagi e lo zafferano e il sale. Abbassare la fiamma e coprire lasciando sobbollire adagio per 7 minuti. Girare pepare e aggiungere la noce moscata, lasciar cuocere ancora qualche minuto e servire come sono appena dorati.

Condividi con