Categorie
Territorio

Il Monferrato

I fattori di attrattiva che il nostro territorio è in grado di trasmettere originano il punto di partenza dell’articolato progetto di Marketing territoriale da svilupparsi sull’area che definiamo ANTICA MARCA MONFERRINA.

Tali fattori, si fondano nei saperi, nella cultura, nelle tradizioni locali, nel paesaggio agrario e nel patrimonio ambientale, valori che conferiscono al territorio che li esprime, caratteri di specificità e distintività.

Essi si configurano come la rappresentazione dell’identità territoriale in senso antropologico.

Attraverso queste lineee guida, l’Antica Marca Monferrina vuole condensare la straordinaria ricchezza della sua storia e della sua cultura, la sua particolare posizione geografica, le bellezze paesaggistiche, architettoniche, ambientali, i saperi e le tradizioni consolidate nei settori dell’agricoltura, artigianato, selvicoltura ed enogastronomia, in un unico fattore di attrattiva turistica: il valore distintivo del territorio.

La prospettiva innovativa del turismo, definisce l’importanza del turismo durevole meglio identificato come turismo sostenibile o ambientale, cioè un turismo in grado di sfruttare le potenzialità naturalistiche e socio-umane nel pieno rispetto dell’ambiente.

In tempi recenti, il turismo è diventato un settore chiave dell’economia, si può definire l’industria più produttiva del millennio ed è un settore di crescita e di sviluppo, è portatrice di  investimenti  e di sviluppo regionale fino ad entrare nell’ampio contesto del “prodotto Italia”.

Questa importanza  economica, sociale e culturale può concretizzarsi solo se nelle politiche di programmazione turistica vengono messi in risalto gli aspetti  naturalistici, ambientali e culturali.

Il turismo ambientale non può necessariamente essere considerato turismo di massa,  deve anzi essere un modello che porti alla scoperta dei valori sociali, antropici e culturali, e all’individuazione  delle potenzialità socio-economiche del nostro territorio.

Diventa fondamentale per una politica del turismo ambientale la presa di coscienza  per una programmazione riferita ad uno stile di vita più corrispondente ai bisogni della società post-industriale con maggiore disponibilità di tempo libero, con una  aumentata consapevolezza culturale, con un rapporto più rispettoso verso l’ambiente e verso una qualità di vita a misura d’uomo e di conseguenza occorre impegnarsi per determinare azioni di pianificazione paesaggistica, economica e  infrastrutturale,  con adeguate intese territoriali tra  enti, comuni, regioni, province, atl ed operatori privati; sotto il segno etico del turismo, privilegiare il legame con la cultura  per educare all’ambiente e per  proporre una qualificata offerta turistica.

Queste linee guida hanno la funzione di individuare la prospettiva per il rilancio economico e sociale del nostro territorio, esaltando la partecipazione delle popolazioni locali che devono essere ricettive e aperte a questa nuova logica del turismo, privilegiando la comunicazione  diversificata per raggiungere specifiche tipologie di turisti assicurando la qualità ambientale e la competitività dell’accoglienza valorizzando altresì il sistema culturale dell’ambito definito retroterra interno, rispetto alle coste liguri.

La nostra area Monferrina, ricca di tradizioni non può rimanere ai margini del movimento turistico ma deve costituire un polmone di scambio con la fascia costiera. Il recupero della civiltà rurale può essere attuato mediante una intelligente gestione integrata del turismo, che valorizzi il patrimonio naturale del paesaggio agrario e della montagna.

Attraverso storici percorsi culturali e commerciali si possono creare corridoi turistici che connettono le aree litorali con quelle interne ed addirittura le provenienze turistiche possono avere origine dal Nord Europa sino ai paesi che lambiscono il mediterraneo occidentale ed orientale il cui transito, dovuto alla strategica posizione geografica converge nel territorio del Monferrato caratterizzato da peculiarità  non  solo montane ed agricole ma

anche culturali, architettoniche, enogastronomiche, commerciali ed ambientali in grado di offrire ai turisti vacanze alternative diversificate e volano di sviluppo per le   nostre zone. E’ nell’interesse di tutti diffondere il turismo sostenibile per ricavare benefici economici dalla creazione  e gestione delle risorse che ne formano il valore. Dobbiamo provvedere con determinazione anche agli investimenti economici a favore della realizzazione di tutti quegli interventi tesi ad “attrezzare” e vivere i luoghi che diverranno l’espressione diretta dello sviluppo sostenibile. E  per investire nel turismo ambientale in Monferrato, ci sono almeno tre buoni motivi verso i quali gli imprenditori possono orientarsi: 1) l’alta qualità del territorio oggetto dell’attività turistica  è la chiave dello sviluppo dell’economia turistica; 2) il turismo ambientale, necessitando di professionalità ad alta specializzazione, è motore di sviluppo occupazionale; 3) il turismo ambientale e sostenibile è un’alternativa al turismo di massa ed essendo selettivo è anche più significativo in termini di rese economiche.

Ma questi non sono  gli unici fattori che orientano scelte economiche a favore del Monferrato e proprio la storia lo rende uno dei siti più accessibili di tutta l’Europa, prima con strade commerciali e religiose, oggi, con efficienti infrastrutture di trasporto e collegamenti che ne preservano l’impatto dal punto di vista naturalistico.

E’ un territorio colto grazie ai Poli universitari interessati.

E’ un territorio dotato di risorse umane ad alto profilo culturale e formativo che determina anche una buona tranquillità sociale insieme ad un’alta qualità della vita.

E’ un territorio ricco di cultura enogastronomica.

La filiera agroalimentare della Marca Monferrina si distingue soprattutto per le sue produzioni tipiche fortemente legate ad una terra provvidenziale che abbondantemente produce per la nostra sussistenza.

Infatti le produzioni stagionali hanno per secoli scandito i ritmi della vita contadina trasferendo ad oggi i concetti tradizionali della trasformazione e conservazione dei prodotti agricoli. In diversi casi, le cantine interrate delle abitazioni rurali sono diventate importanti cantine produttrici  di straordinari vini Monferrini  e le dispense in cui erano custodite padelle di rame, alambicchi per la produzione di acquavite, orci di terracotta per conservare l’olio d’oliva ligure, vasi contenenti spezierie varie usate largamente nella gastronomia e nella conservazione delle carni oltre che per usi medicinali, mandorle, nocciole ed altra frutta secca e uva passa nostrana, formaggi, mostarde e composte, pane, biscotti e focacce, sono diventate veri e propri laboratori di trasformazione e produzione di conserve artigianali fondate sul sapere contadino da cui con poco e naturale prodotto della terra si estraggono preziose salse, intingoli, antipasti e tutto quanto contribuisce a formare il patrimonio gastronomico del Monferrato, eccezionale vettore del gusto piemontese nel mondo.

Come si può ben intuire la tutela della diversità culturale, sociale e naturale del territorio è fondamentale per il successo turistico. La gestione ambientale a vocazione turistica deve essere pertanto finalizzata ad associare i benefici per la collettività grazie alla salvaguardia dell’ambiente.

Per produrre ricchezza, lo sviluppo del territorio deve garantire l’integrità delle risorse che costituiscono il patrimonio naturale e culturale e il territorio che forma l’Antica Marca Monferrina è un esempio estremamente interessante di biodiversità in grado di rappresentare una sintesi armonica di pregi e valori naturali ed umani.

L’obiettivo da perseguire è quello di valorizzare e conservare un mosaico di paesaggi che simboleggino la storia e l’evoluzione del nostro territorio turisticamente vocato e che proprio grazie al turismo ambientale diventa occasione di confronto e di conoscenza tra passato e presente, tra  uomo e natura.

Progettare per valorizzare e proteggere per  migliorare il nostro territorio

Caterina Mandirola

fonte Best Quality Marca Italia

Condividi con