Categorie
Occasioni Speciali

Halloween.. a tutta zucca

Fagottini di fiori al lardo di Colonnata
Mezze maniche, zucca e mandorle
Paccheri con zucca al pesto
Zucca al forno
Perle di zucca al cioccolato
Mostarda di zucca



Fagottini di fiori al lardo di Colonnata

 

Per 4 persone: 16 fiori di zucca, 250 gr di scamorza affumicata, 16 fettine di lardo di Colonnata.

Lavare i fiori, privarli del pistillo tagliando la parte inferiore dove c’e’ il gambo e lasciarli ad asciugare. Inserire in un ciascun fiore una fettina di scamorza affumicata e avvolgerlo con una fetta di lardo di Colonnata in modo che, una volta infornati, il formaggio non coli. Infornare a 150°C per cinque minuti e servire i fagottini caldi.  

Mezze maniche, zucca e mandorle

Per 4 persone 300 gr di pasta, 1 kg di zucca 200 gr. di parmigiano reggiano, 1 bicchiere di latte fresco, 50 gr di mandorle pelate, foglie di alloro, olio extravergine d’oliva, sale.

Lessare la zucca, privarla della pelle e dei semi, farla a cubetti e passarla in padella per dieci minuti, a fuoco medio, con olio e almeno tre foglie di alloro; dopodiché spegnere e lasciare che si insaporisca. Nel frattempo si grattugia il Parmigiano Reggiano e metterlo a bagnomaria insieme al latte; disporre la cottura della pasta e una volta al dente, saltare le mezze maniche nella padella insieme alla zucca, aggiungere la fonduta di Parmigiano Reggiano. Guarnire il piatto con le mandorle tritate fini e alcune foglioline d’alloro. Servire il piatto caldo.

 

Paccheri con zucca al pesto

Per 4 persone:

280gr di paccheri, una fetta di pancetta affumicata da 1 hg, 400 gr di zucca dolce, basilico fresco 100 gr di pinoli, 150 gr di Parmigiano Reggiano, olio extravergine d’oliva, sale.

Rosolare la pancetta tagliata a dadini in una padella fino a renderla roccante. Lessare la zucca, privarla della pelle e dei semi e, tagliata in modo grossolano, soffriggerla a fuoco basso, con olio e alcuni pizzichi di sale. Mettere a cuocere i paccheri e preparare il pesto mettendo nel mixer il basilico, il Parmigiano Reggiano, i pinoli e abbondante olio per renderlo cremoso. Scolare la pasta al dente e saltarla in padella col pesto, guarnire con la zucca e la pancetta croccante e servire caldo.

 

Zucca al forno

Un kg di zucca , una confezione di stracchino tenerissimo e cremoso, un vasetto di mostarda di mele, olio extravergine d’oliva, sale rosa dell’Himalaya.

Privare la zucca dei semi e tagliarla in fette; avvolgere ogni fetta in carta da forno e in uno d’alluminio in modo che sia accuratamente sigillata e cuocerla in forno caldo a 180° per mezz’ora.

Preparare tre vasetti da pinzimonio: uno con olio e sale, no con lo stracchino, uno con la mostarda. Non appena la zucca sarà cotta disporla nei piatti e accompagnarla ai tre vasetti intingendola a piacere. La zucca deve esser calda e se si raffredda riscaldatela ancora

 

Perle di zucca al cioccolato

Per 4 persone

800 gr di zucca, 50 gr di farina, 50 gr di zucchero, 150 gr di cioccolato fondente, 25 gr di burro, 5 cucchiai di latte intero fresco, zucchero in granella, olio di arachidi.

Cuocere la zucca in forno a 180° per mezz’ora, successivamente privarla della pelle e dei semi, frullare la polpa e metterla in una terrina. Aggiungere la farina setacciata, lo zucchero sciolto in 3 cucchiai di latte tiepido e l’impasto deve risultare denso e sodo. Prendere piccoli pezzi d’impasto e formare, con le mani infarinate, delle palline. Scaldare l’olio per friggere e nel frattempo sciogliere a bagnomaria il cioccolato con il burro e due cucchiai di latte. Friggere le perle di zucca facendo attenzione che non brucino, sgocciolarle e passarle velocemente su carta assorbente. Mentre sono ancora calde tuffarle nel cioccolato fuso e disporle a gocciolare per eliminare il cioccolato in eccesso. Cospargerle ancora calde di zucchero in grani e servirle quando son raffreddate.

 

Mostarda di zucca

Per 2 vasi di confettura 1,5 kg di zucca, 1 dl di acqua naturale, 300 gr di zucchero, 13 gocce di essenza di senape.

Preparare lo sciroppo facendo bollire l’acqua e lo zucchero, dopo alcuni minuti versarlo sulla zucca precedentemente privata dei semi e tagliata a cubetti. Lasciare qualche istante la zucca immersa nello sciroppo, dopodiche’ rimettere tutto sul fuoco. Fare bollire non oltre tre o quattro minuti dalla presa di cottura. Togliere poi la zucca dalla pentola lasciando solo lo sciroppo che continuerete a far bollire  per il tempo necessario affinchè diventi denso. Unire di nuovo lo sciroppo alla zucca e lasciar raffreddare. Aggiungere quindi le gocce di senape, se pice il gusto forte..altrimenti per un gusto delicato meta’ dose. Conservare la mostarda in luogo fresco.

 

da

 

C’è zucca e zucca. Ricette, storia e magia   a cura di Guido Conti e Marzia Lodi   MUP Editore, © 2007

Condividi con