Categorie
Abruzzo e Molise

Arrosticini abruzzesi

Gli arrosticini sono spiedini di carne di castrato o di pecora tipici della cucina abruzzese, un tempo erano un espediente per consumare con gusto anche la carne degli animali più vecchi. Sono solitamente accompagnati da fette di pane casereccio cosparse di olio extravergine di oliva.
La carne di ovino va tagliata a cubetti piccoli della grandezza di circa 1 cm, tocchetti che vengono infilati a mano in spiedini di legno della lunghezza che varia dai 25 ai 30 cm. Un elemento importante nella preparazione è l’inserimento di cubetti di grasso insieme alla carne magra, infatti il grasso sulla brace si scioglie ammorbidendo ed arricchendo di sapore l’arrosticino.

Ingredienti per 4 persone: 600 gr. di carne di agnello; Il succo di 1 limone; 3 rametti di rosmarino; 6 cucchiai di olio extravergine d’oliva; Sale q.b.
Preparazione:Tagliate la carne a pezzi di uguale dimensione (circa 2-3 centimetri per lato) e infilzatene circa 4-5 pezzettini su ogni stecchino. Riunite in una ciotola il succo del limone, sei cucchiai di olio, il rosmarino e il sale. Mescolare il condimento e adagiare gli arrosticini per circa 15 minuti per marinarli.
Nel frattempo fate scaldare la griglia e, terminata la marinatura, mettete a cuocere gli arrosticini.Nel girare gli spiedi irrorarli con il sughetto della marinatura.

Condividi con