Categorie
Lombardia

Le terre Mantovane

La zona del Mantovano offre, senza alcun dubbio, molte e varie attrattive naturali, paesaggistiche e ambientali.Troppe sarebbero le citazioni dei luoghi significativi quali le colline moreniche, il Parco delle Bertone e il Bosco della Fontana, le Valli del Mincio e le sponde dei molti fiumi, corsi d’acqua che l’attraversano e che ne segnano in modo inconfondibile il paesaggio tipico della bassa padana.

E’ proprio per l’abbondanza d’acqua che l’agricoltura mantovana è molto ricca e varia: le produzioni tipiche costituiscono un patrimonio notevole e le numerose aziende agrituristiche consentono un ulteriore valorizzazone dei prodotti locali, che vengono trasformate  in vere leccornie da chi mantiene inalterato il processo tradizionale di trasformazione.

I percorsi e gli itinerari che permettono di conoscere questa zona vanno dal più semplice, a piedi, alla bicicletta, al cavallo, alla canoa, all’auto. Sono percorsi che si sviluppano in piu di mille chilometri e si snodano in tutto il territorio della provincia e che permettono un diretto contatto con la natura e con  il patrimonio storico-artistico mantovano.

Il territorio e’ suddiviso in

“Alto Mantovano”  che confina con il lago di Garda e che offre notevoli luoghi di rilievo paesaggistico e storico: Castiglione delle Stiviere, Solferino, Monzambano, Volta Mantovana, Cavriana, e che presenta una concentrazione di piste ciclabili e percorsi sia a piedi che a cavallo.

“Medio Mantovano”, zona tutta pianeggiante con una ricca agricoltura favorita da una grande quantità di acqua infatti vi scorrono, oltre al Po, il Mincio, ‘Oglio e il Chiese, oltre ai 3 laghi di Mantova.

“Basso Mantovano” una fascia di territorio Mantovano che segue il corso del Po, al confine con l’Emilia che va da Viadana, a ovest, a Sermide, a est. E’ una zona fertilissima e ricca di varie produzioni che lega la sua storia e la sua economia al grande fiume, che spesso ha fatto sentire la sua forza con le ricorrenti inondazioni. il Basso Mantovano si caratterizza con le produzioni tipiche di meloni, zucche, pomodori e lambrusco doc nel viadanese, suini, bovini, frutta sopratutto pere e angurie, grana padano e parmigiano reggiano.

dal punto di vista ambientale il paesaggio è quello caratteristico della grande pianura e presenta aree protette di noevole importanza quali garzaie e paludi.

In un ideale percorso da ovest a est si parte da Viadana, il più esteso comune del mantovano in riva sinistra del Po che vanta origini antichissime e che fu Marchesato dei Gonzaga e si raggiunge  Sermide attraversando paesi e frazioni quali Pomponesco, Motteggiana, Pegognaga, Gonzaga, Moglia, San Benedetto Po, Quistello, Poggio Rusco, Quingentole.

 

Condividi con