Categorie
Uncategorized

A Guastalla le piante e gli animali perduti

Per due giorni le vie e le piazze della città si trasformano in un immenso campionario di biodiversità con antiche e spesso dimenticate varietà di piante da frutto e ornamentali, ortaggi, sementi e antiche razze di animali domestici e da allevamento.
E’ una mostra mercato di varietà tradizionali di frutti, fiori, ortaggi, sementi e razze di animali rurali. e di prodotti eno-gastronomici, biologici, tipici e dimenticati.
Accanto alle preziose mostre pomologiche – allestite da istituti agrari che studiano e ripropongono dal passato numerose varietà di mele, pere, uva, fichi e altri frutti stagionali – fiori antichi, di rara bellezza, ornano i cinquecenteschi portici di corso Garibaldi, mentre pecore, galli e galline, maiali, bovini e asini vivacizzano, con i loro movimenti e i suoni inusuali, la piazza principale della città. Saranno circa 400 gli espositori che prenderanno parte a questa grande mostra mercato.

Non mancheranno “Bric à brac” – il mercatino del tempo perduto, animazioni, giochi, incontri e laboratori.

I convegni organizzati in occasione dell’evento rappresentano un’importante occasione per approfondire tematiche relative all’agricoltura.

 

il programma

 

Condividi con