Categorie
Uncategorized

E’ di scena la biodiversità.. a Guastalla (RE) Piante e Animali Perduti

Per due giorni le vie e le piazze della città si trasformano in un immenso campionario di biodiversità con antiche e spesso dimenticate varietà di piante da frutto e ornamentali, ortaggi, sementi e antiche razze di animali domestici e da allevamento.Accanto alle preziose mostre pomologiche – allestite da istituti agrari che studiano e ripropongono dal passato numerose varietà di mele, pere, uva, fichi e altri frutti stagionali – fiori antichi, di rara bellezza, ornano i cinquecenteschi portici di corso Garibaldi, mentre pecore, galli e galline, maiali, bovini e asini vivacizzano, con i loro movimenti e i suoni inusuali, la piazza principale della città.I convegni organizzati in occasione dell’evento rappresentano un’importante occasione per approfondire tematiche relative all’agricoltura.

Programma:
La gallina in affitto

Nel pieno centro storico di Guastalla, staccionate e pagliai ricreeranno l’ambiente ideale per galli, galline, capre, pecore, asini, cavalli, mucche; una vera e propria fattoria all’aperto, dove troveranno posto anche razze antiche molto particolari. Un vero e proprio ritorno alla natura, che si trasformerà in un momento di scoperta e stupore per tutti i bambini, che potranno vedere da dove arriva il latte che bevono tutte le mattine a colazione: in quello che era il giardino di Palazzo Ducale verranno ospitate delle mucche e i contadini faranno delle dimostrazioni di mungitura e raccolta del latte. Sull’argomento verranno poi allestiti dei laboratori didattici, dove i bambini potranno esprimere le loro impressioni su questa esperienza. I bambini potranno dare da mangiare agli animali e magari convincere mamma e papà a portare a casa, in affitto, una gallina ovaiola: costo 63 euro al mese, 180 euro per il riscatto.Anche i galli avranno la loro parte da protagonisti nella Sanremo dei galli
Domenica 25 settembre il loro pollaio sarà teatro della quinta gara nazionale canora riservata ai galli italiani. Una sfida tra razze autoctone come polverara, ancona, livorno, padovana, siciliana, piemontese, modenese, robusta maculata. Inflessibili i giudici valuteranno durata, potenza e “virilità” del canto dei galli, che avranno dieci minuti per esibirsi e mostrare la propria capacità canora. Saranno premiati i tre galli che avranno esibito il canto più persistente.1° Mercato di trattori, vecchie macchine agricole e pezzi di ricambio e un appuntamento da non perdere.1° Torneo per famiglie di Campana, un gioco molto semplice a cui tutti abbiamo giocato e che a seconda dei paesi si chiama anche Scalone, Gioco della settimana o del Mondo.Riscoprire i sapori dimenticati
La gastronomia è un punto forte della manifestazione. Esposizione, vendita di prodotti tipici, ma anche degustazioni guidate per assaggiare sapori dimenticati con rarità culinarie come il formaggio della vacca rossa reggiana o della bianca modenese, il culatello della mora romagnola, il lambrusco di fogarina.

Tante anche le iniziative culturali particolari
Fra queste si segnalano il Raduno internazionale del tabarro e il convegno organizzato da Rare (Razze autoctone a rischio di estinzione) sul tema “Nuovi impieghi per la valorizzazione delle razze autoctone”.
Ingresso: gratuito – Orario dal mattino alla sera
Ufficio Informazioni Turistiche Bassa Reggiana  (Informazioni)
Via Gonzaga, 37/A – 42016 Guastalla (RE) – Tel: +39 0522-219812
fonte campagnaamicamantova
 

Condividi con