Categorie
Uncategorized

Forum Spumanti 2009.. a Valdobbiadene

 

 

In programma dal 3 al 7 settembre a Valdobbiadene, quest’anno si presenta più articolato e diffuso sul territorio storico con le anteprime di abbinamenti creativi e gli spettacoli musicali dal vivo offerti gratuitamente in alcuni ristoranti della provincia di Treviso che hanno aderito e collaborato.

Siamo ormai alla vigilia del tradizionale Forum spumanti a Valdobbiadene, in programma dal 3 al 7 settembre, che, quest’anno si presenta più articolato e diffuso sul territorio storico con le anteprime di abbinamenti creativi e gli spettacoli musicali dal vivo offerti gratuitamente in alcuni ristoranti della provincia di Treviso che hanno aderito e collaborato. E’ oramai un evento-spettacolo che coinvolge il mondo spumantistico nazionale con intrattenimenti, degustazioni guidate, rassegne culturali ed espositive, come quella delle etichette spumantistiche e delle capsule.
Il Forum, voluto dal comune di Valdobbiadene, ha luogo grazie all’Alto patronato del Presidente della Repubblica, alla partnership di UniCredit group, al contributo di Regione Veneto, Camera commercio Treviso, Provincia Treviso, al forte sostegno del ministero Politiche agricole, di Ismea e alle collaborazioni dell’Istituto commercio estero – Ice, Ais, Donne del vino, Alma, Porsche Italia e Movimento turismo del vino.
Anche il 2009 è l’anno degli Spumanti, dei vini spumanti italiani. I primi 6 mesi dell’anno segnano ancora un incremento di consumi e di apprezzamenti sui mercati esteri (+ 15% in volumi, + 4% in valore rispetto gli stessi mesi del 2008) e esprimono una conferma stazionaria per il mercato nazionale (-2%). Sul mercato nazionale tengono Asti e Prosecco, stasi per il metodo classico.
Nei mercati esteri le situazioni sono variabili: segnali di calma nei mercati tedeschi, in Francia e Spagna. Prosegue il trend positivo soprattutto in termini di valore sia sui mercati del nord-Europa ad iniziare dall’Inghilterra (+ 10%) e paesi scandinavi come pure nei paesi emergenti, mantiene le posizioni sul mercato americano. Buone performance si rilevano in sud-America. Le ultime indagini del Forum confermano che le bollicine stanno sostituendo altri vini sulla tavola degli italiani e sono sempre più un vino quotidiano, non più ancorato ai brindisi dell’anniversario o al calice per il dolce a fine pasto. Si confermano l’aperitivo più gettonato, sia puro che come cocktail.

Condividi con