Categorie
Uncategorized

“I sapori del Monte Cetona” 2009 a Chianciano Terme

Venti ristoratori, trenta aziende agricole e laboratori dell’artigianato alimentare accuratamente selezionati, la professionalità degli allievi dell’Istituto Alberghiero Artusi di Chianciano Terme, e le bellezze di un territorio divenuto noto per le sue colline, le strade costeggiate di cipressi, i borghi concepiti e mantenuti a misura d’uomo e per le innumerevoli produzioni enogastronomiche di qualità: stiamo parlando della Val di Chiana Senese e dei “Sapori del Monte Cetona”, rassegna enogastronomica giunta alla sesta edizione che, per tutto il mese di maggio, proporrà eventi di piazza, mostre fotografiche, degustazioni, concorsi gastronomici, mostre mercato dei prodotti tipici del territorio e menù a tema elaborati dai ristoratori locali a base di mieli e Pecorini della zona.
La rassegna, organizzata dalla Unione dei Comuni della Val di Chiana Senese e da APT Chianciano Terme Val di Chiana, partirà da Chianciano Terme, sabato 2 e domenica 3 maggio, con la quarta edizione della “Mostra mercato dei prodotti enogastronomici tradizionali locali”. Lungo le vie del centro storico, all’ombra della torre dell’orologio, la scena sarà tutta per le aziende agricole locali che esporranno le loro produzioni e guideranno il pubblico all’assaggio di marmellate e confetture, mieli di acacia, castagno, trifoglio, millefiori, Pecorini di diversa stagionatura, passando per i rinomati salumi di Cinta Senese, ricercati legumi (come i “fagioli dall’occhio”) fino ad arrivare alle torte e ai biscotti dei mastri pasticceri del territorio. Domenica 3 maggio saliranno in cattedra gli allievi dell’Istituto Alberghiero P. Artusi di Chianciano Terme con l’evento più atteso della manifestazione: “Farina del mio sacco”, concorso gastronomico che vedrà i giovani chef cimentarsi nella realizzazione di piatti a base di Pecorino e miele che verranno sottoposti al verdetto di una giuria di esperti e al parere del pubblico presente. Nei due giorni di apertura della rassegna sarà possibile anche visitare la mostra fotografica “Val di Chiana e Val d’Orcia, il sapore della civiltà, la civiltà dei sapori”, uno spaccato della cultura agricola del territorio enfatizzato da quindici tavole fotografiche in bianco e nero accompagnate da testi descrittivi.
Il finesettimana successivo, dall’8 al 10 maggio, la rassegna si sposterà ad Acquaviva di Montepulciano, in località Tre Berte con la Fiera dell’Agricoltura di Montepulciano, evento che da ventotto anni attira un gran numero di curiosi ed appassionati di agricoltura con mostre mercato di prodotti tipici locali, di utensili ed attrezzature agricole ed un’esposizione di bestiame ed animali di bassa corte.
Domenica 17 maggio sarà la volta di San Casciano dei Bagni, piccolo e delizioso borgo all’estremo sud della provincia di Siena, Bandiera Arancione e Borgo più bello d’Italia. I produttori dei Sapori del Monte Cetona si trasferiranno per l’intera giornata nella piazza centrale del paese con esposizioni, degustazioni e vendita delle loro prelibatezze.
“Tra arte e gastronomia” è l’evento proposto dalla cittadina di Cetona nel finesettimana dal 22 al 24 maggio con la prima edizione del concorso di pittura “Estemporanea Cetonese”, l’esibizione del Centro Culturale Artisti Madonnari di Mantova e la conferenza “Piacere estetico e piacere gustativo: il fenomeno della sinestesia”.
La quarantesima edizione della Sagra dei Pici di Celle sul Rigo, con stand allestiti lungo le vie e nella piazza del paese, chiuderà la manifestazione con un finesettimana, dal 29 al 31 maggio, all’insegna del caratteristico e gustosissimo formato di pasta, simile allo spaghetto ma di diametro molto più consistente, rigorosamente fatto a mano e condito al ragù, alle briciole e all’ “aglione”.
Ma, da quest’anno, la rassegna vuole introdurre un’altra importantissima tematica che è quella della solidarietà: “Sapori e solidarietà insiemepercaso al Castello” è il titolo della mostra fotografica che testimonia l’operato di “insiemepercaso”, associazione non governativa con sede a Chianciano Terme che opera dal 2003 in territorio zambiano (www.insiempercaso.org). Dal primo di maggio a fine mese, all’interno della imponente rocca del Comune di Sarteano (aperto i festivi e i prefestivi del mese di maggio dalle 10,30 alle 13,00 e dalle 15,30 alle 19,00 – ingresso euro 3,00), verranno esposte le fotografie scattate durante il viaggio che alcuni componenti dell’associazione hanno effettuato lo scorso mese di marzo per verificare lo stato di avanzamento di vari progetti, fra cui la costruzione di un villaggio di formazione professionale che ogni anno darà la possibilità ad oltre 600 ragazzi svantaggiati di apprendere un lavoro. “I sapori del Monte Cetona” sostengono l’iniziativa umanitaria donando un piccolo vasetto di prelibato miele locale a tutti coloro che, dopo aver visto la mostra, acquisteranno il calendario dell’associazione o il libro fotografico della mostra.
A maggio, una motivazione in più per scoprire “I sapori del Monte Cetona”

Condividi con