Categorie
Uncategorized

L’Olanda tutta da mangiare e da bere

L’Olanda tutta da mangiare e da bereNella suggestiva cittadina di Schiedam,non lontano da Rotterdam, il 17 e 18 marzo 2014 durante la terza edizione dello Jenever Festival, i distillatori olandesi di jenever (ginepro) mostrano le loro abilità tradizionali. Il  festival è organizzato per conto dei distillatori di ginepro olandesi e si svolge nel caratteristico Jenever Museum di Schiedam, che  organizza una vasta gamma di attività durante il festival.

Sono proposte nell’occasione degustazioni e workshop, nonché una raffinata selezione di gin tradizionali e speciali. Durante l’evento si terrà anche una particolare competizione nazionale di bartending, nell’ambito della quale i visitatori saranno invitati a provare i cocktail più deliziosi ed esotici. L’ingresso al festival è limitato alle persone maggiorenni in possesso di un biglietto d’ingresso valido e un documento d’identità. I biglietti in prevendita sono disponibili online a € 16.00 sul sito www.jeneverfestival.nl e a € 17,50 al botteghino del festival. Il prezzo d’ingresso comprende due “stokertjes” (monete del festival) e un bicchiere del Festival (http://www.schiedamcentrum.nl/evenementen/jenever-festival/)

In Olanda, la stagione dell’astice si aprirà con grandi feste il 27 marzo, nella provincia dello Zeeland. Fino al 15 luglio i palati fini potranno assaporare queste delizie dell’estuario della Schelda, considerate le più prelibate al mondo rispetto alle altre varietà, proprio per via del loro unico patrimonio genetico. Per l’occasione, dieci ristoranti dello Zeeland si sono uniti, e offrono per l’intera stagione un menù a base di astice da € 59,50.

Con un’iniziativa dal titolo “ZeeuwseZilteZaligheden“ (Delizie Marine dello Zeeland), la provincia olandese offre numerose prelibatezze provenienti dal mare. Accanto ai prodotti più conosciuti come le ostriche (la famosa Ostrica Creuse oppure l’Ostrica Piatta) e le cozze, lo Zeeland ha da offrire altre golosità: l’Aster tripolium (astro di mare), è un ortaggio dalle foglie oblunghe il cui sapore ricorda lo spinacio leggermente salato.

Questa specie pioniera cresce in gran quantità nelle zone più alte accanto alle dighe e si può provare da metà marzo a fine luglio. Altro prodotto tipico della zona è la salicornia, il cui aspetto ricorda un piccolo cactus senza spine. Cresce nelle zone brulle e spoglie, e nelle paludi salmastre. La salicornia assorbe direttamente dal mare importanti vitamine e sali, che le conferiscono un sapore caratteristico. Siti di riferimento sono: http://www.vvvzeeland.nl/en/, www.oosterscheldekreeft.nl; http://www.holland.com/costa

Sabato 29 e domenica 30 marzo gli amanti del cioccolato potranno realizzare i propri sogni al Chocoa Festival di Amsterdam. Il festival si terrà al Museo Marittimo Nazionale, presso il porto della città, uno dei porti più noti al mondo per il commercio di cacao.
Al festival saranno presenti i migliori mastri cioccolatai, pronti a raccontare le loro storie e i segreti della produzione del cioccolato. Sarà possibile assaggiare ogni varietà di cioccolato (ne esistono quasi 700) e conoscere sapori e aromi mai incontrati prima, imparare ad assaporare al meglio le diverse specialità e approfittare delle offerte disponibili al festival.  Per informazioni : http://www.chocoa.nl/en/events/chocoa-festival/

Ogni venerdì, dal 4 aprile al 5 settembre 2014, dalle 10 del mattino alle 12,30 è possibile osservare come da secoli viene commercializzato il formaggio ad Alkmaar. Questo vivace spettacolo folcloristico si svolge dal 1365 sulla Waagplein (”Piazza della pesa“).  La mattina presto le 2.200 forme di formaggio vengono collocate in lunghe file e gli ispettori e i commercianti controllano che siano perfette. Anche la graziosa cittadina di Edam (www.edam.com), tra le 10.30 e le 12.30 dei mercoledì dei mesi di luglio e agosto, ospita un importante mercato del formaggio olandese. Raggiungibile in mezz’ora di autobus da Amsterdam, a Edam, come per quasi tutte le città olandesi, il modo migliore di spostarsi è la bicicletta; è possibile noleggiarne una in vari punti della città, ad esempio da Ton Tweewielers, o chiedere informazioni all’ufficio del turismo. La città è piccola ed è comunque visitabile comodamente anche a piedi, per chi preferisce.

A L’Aia è di scena il Sudest asiatico con la Tong Tong Fair. E’ dal 1959 la fiera euroasiatica più grande al mondo. L’evento, programmato dal 29 maggio al 9 giugno, è costituito da un mix stimolante di festival culturali, mostre ed eventi culinari. La Tong Tong Fair è un evento imperdibile per chi non ha il tempo o il denaro per concedersi un viaggio nel Sudest asiatico. Alla fiera si trova il Grand Pasar, la famosa esposizione con centinaia di stand che offrono prodotti e cibi asiatici. Da non perdere anche il Food Court, la grande area allestita con dozzine di ristoranti e “warungs”, le tipiche attività familiari di ristorazione indonesiane.
Il Tong Tong Festival si svolgerà in quattro teatri allestiti nell’aera fieristica con la partecipazione di artisti, scrittori e chef provenienti da Indonesia, Singapore, Malesia, Vietnam, Cambogia, Sri Lanka e Stati Uniti. http://tongtongfair.nl/
Da anni il “Vlaggetjesdag” (la giornata delle bandiere) – www.vlaggetjesdag.com – celebra l’arrivo delle prime aringhe pescate (“Hollandse Nieuwe”) nelle cittadine costiere meridionali olandesi. Migliaia di persone si riuniscono il 14 giugno a Scheveningen, rinomata località balneare de l’Aja,  per godersi i festeggiamenti e osservare i pescherecci adornati per l’occasione. Oltre all’immancabile assaggio delle aringhe la giornata presenta anche una serie di attività per grandi e piccoli, non necessariamente legate alla pesca. Come vuole la tradizione il primo barile di aringhe viene venduto all’asta il giovedì precedente il Vlaggetjesdag e il ricavato è devoluto in beneficienza.  Durante il Vlaggetjesadag i visitatori potranno osservare spettacolari dimostrazioni delle squadre di salvataggio, partecipare a giochi antichi, ammirare le creazioni di artisti e la Marina Reale, fare tour in barca e vedere artigiani all’opera.  
Haarlem Culinair è invece il festival annuale per i buongustai organizzato nella storica cittadina di Haarlem, a poca distanza da Amsterdam e si svolge dal 1 al 4 agosto. In occasione di questo evento molti ristoranti di Haarlem e dei dintorni sono presenti con le loro specialità culinarie e i visitatori possono gustare piatti straordinari a prezzo competitivo.
Il festival, che nel 2014 arriva alla ventesima edizione, attira ogni anno circa 70.000 amanti della buona cucina. Vengono presentati cibi provenienti da tutto il mondo, ma l’attenzione è rivolta soprattutto ai piatti regionali, preparati con prodotti locali e genuini.
Vi è anche la possibilità di degustare birre e vini speciali e non manca la musica dal vivo. Il festival è dislocato nelle piazze Botermarkt e Oude Groenmarkt nel centro di Haarlem  (http://www.haarlemculinair.nl/).  
Il ‘t Preuvenemint (da “preuve”, assaggiare, e “evenemint”, evento) è un evento gastronomico di quattro giorni (28-31 agosto) che si tiene sulla centralissima piazza Vrijthof di Maastricht, una delle capitali gastronomiche d’Europa. Per l’evento sono presenti oltre 30 stand, che sono veri e propri  ristoranti di qualità che danno la possibilità di assaggiare piatti e vini ottimi e di ascoltare musica dal vivo. Tutto ciò fa del ‘t Preuvenemint di Maastricht il ristorante all’aperto più grande al mondo che attira ogni edizione più di 100.000 visitatori. ‘t Preuvenemint è un ottimo punto di partenza per imparare a conoscere la cultura della provincia meridionale del Limburg. Si tratta di un evento gratuito che si tiene ogni anno durante l’ultimo fine settimana di agosto  ( http://www.preuvenemint.nl/en) .

 Vera De Luca

Condividi con