Categorie
rinascimentale-moderno

Petto di pollo al melograno- V.Tanara (1600)

Il Tanara considera il succo della melagrana come una sorta di salsa universale “il succo solo della mela granata serve per salsa rara d’ogn’arrosto, e massima ne’ piccattigli, ne’ salavticinij e ne’ pesci fritti”

 

Petti di pollo al melograno
Per 4 persone

2 petti di pollo, 1 scalogno, 80 gr. di mandorle sbucciate, ½ bicchiere di succo di melograno, il succo di mezzo limone, 2 rametti di menta fresca, olio extravergine d’oliva, sale e pepe

In un tegame di coccio far rosolare nell’olio lo scalogno tritato fine, quando sarà stufato aggiungere i petti di pollo tagliati a pezzi facendoli rosolare a fuoco vivo per qualche minuto. Abbassare la fiamma, aggiungere le mandorle tritate, il sale, il succo di melograno. Far cuocere, coperto,  per circa trenta minuti  a fuoco dolce. Prima della fine della cottura aggiungere un cucchiaio di succo di limone e le foglioline di menta. Pepare e aggiustare di sale, servire subito.

 

 

Condividi con