Categorie
Basilicata

Peperoni ripieni al mosto cotto

“U cuott” ovvero il mosto cotto si è tramandato fino ai giorni nostri trasformandosi in una delizia riservata ai palati più esigenti. Si ricava dall’attenta lavorazione dell’uva pigiata il giorno prima
Il prodotto viene prima filtrato e quindi messo pazientemente a bollire per ore e ore, fino a quando non si riduce di quasi un quinto dalla quantità iniziale.

10/12 peperoni conservati interi in aceto
1 kg di mollica di pane sbriciolata
½ litro di mosto cotto
100 gr di uva sultanina
200 gr di alici sotto sale
un pizzico di cannella
Togliete dall’aceto i peperoni e svuotateli completamente dei semini e dell’aceto penetrato all’interno.
Lavate e diliscate le alici sotto sale, poi tagliatele a pezzi piccoli.
In un  contenitore versate la mollica di pane, aggiungete 100 gr di mosto cotto, l’uva sultanina, le alici tagliuzzate, la cannella, aggiustate di sale e fate un impasto morbido ma compatto.
Riempite del composto i peperoni e disponeteli in una teglia in un solo strato, ricoprite con un bicchiere di acqua e il rimanente mosto cotto i peperoni allineati. Mettete un coperchio sulla teglia e portate ad ebollizione a fuoco basso.
Quando inizia la bollitura togliete dal fuoco e fate stare per 25/30 minuti
senza togliere il coperchio. Si può degustare sia freddo che caldo.

Condividi con